World Series of Boxing: cosa devi sapere sulla sfida di Andria

I due Team che si scontreranno nel palazzetto dello sport sono molto diversi. Scopriamo qualcuna delle loro caratteristiche di spicco!

Italia Thunder VS Rafako Hussars Poland

I loghi ufficiali delle due squadre che si sfideranno al palazzetto dello sport di Andria.

L’obiettivo di questo articolo è quello di approfondire alcuni aspetti chiave del torneo WSB e di capire meglio come sono composti i team partecipanti alla sfida che si svolgerà presso il Palazzetto dello Sport di Andria l’11 aprile. Cominceremo elencando i principali atleti delle due squadre e proseguiremo dando un’idea dei risultati raggiunti fino ad ora dai ragazzi del team Italia Thunder Boxing e da quelli del team Rafako Hussars Poland.

Abbiamo scritto molto altro su questo evento: guarda le foto della conferenza stampa di presentazione delle WSB nella loro tappa andriese e sfoglia la galleria fotografica dell’allenamento dei Thunder nella nostra palestra.

Torneo WSB: storia e regole

Il titolo World Series of Boxing (WSB) nasce nel 2010 ad iniziativa dell’Associazione Internazionale Boxe Amatori (A.I.B.A) come competizione a squadre. È una gara con regole molto più simili a quelle del pugilato professionistico, ne è un esempio il fatto che i pugili partecipanti percepiscono una retribuzione e premi in denaro per le vittorie conseguite.

Le squadre sono formate da atleti professionisti e dilettanti che hanno disputato meno di venti incontri

Le squadre sono formate da professionisti e dilettanti che hanno disputato meno di venti incontri e la sfida si decide in 5 match sulla distanza di 5 riprese da tre minuti l’uno. Durante questa competizione gli atleti non indossano il caschetto e la canotta, un altro aspetto che dà l’idea della somiglianza alla boxe professionistica.

Al fine di garantire a professionisti e dilettanti lo stesso numero di incontri disputati, le categorie di peso sono 10 e sono divise in due gruppi principali:

  • Gruppo C1: 49Kg – 56Kg – 64Kg – 75Kg – 91Kg
  • Gruppo C2: 52Kg – 60Kg – 69Kg – 81Kg – 91Kg

Il meccanismo di assegnazione del punteggio alle squadre è molto semplice ed è legato al risultato raggiunto dall’atleta nelle singole riprese del match sostenuto. Nella tabella seguente è riportata la modalità di assegnazione dei punti:

Regole d’assegnazione dei punteggi alle squadre nel torneo WSB
Punteggio/i Vincitore (n° punti assegnati) Perdente (n° punti assegnati)
5-0, 4-1, 4-0, 3-0, 2-0 o 1-0 3 0
3-2, 3-1 o 2-1 3 1
pareggio 2 2

Dolce&Gabbana Italia Thunder Boxing Team

WSB team Italia Thunder
Alcuni dei pugili del team Italia Thunder, tra cui l'italo-brasiliano Valentino Manfredonia (il secondo da sinistra).

Noi italiani siamo conosciuti in tutto il mondo per la nostra vena passionale e per la nostra competitività. C’è poco da meravigliarsi, quindi, del nome assegnato al team del tricolore: “Thunder” (che si traduce “tuono” in italiano).

Gli Italia Thunder hanno debuttato nella stagione inaugurale (2010-2011) piazzandosi al secondo posto del loro girone e fermandosi alle semifinali, ma ottenendo ottimi risultati individuali per la categoria dei pesi medi con Sergìj Derevjančenko e per quella dei pesi massimi con Clemente Russo (qualificatosi così alle Olimpiadi del 2012 di Londra).

L’anno successivo il team si è fatto strada guadagnandosi prima i play-off e successivamente la vittoria della competizione. Nei quarti di finale ha sconfitto i Paris United, la squadra detentrice del titolo, ed in seguito ha eliminato gli atleti dell’Azerbaigian, il team Baku Fires. La finale si è disputata a Londra contro i Dynamo Moscow che sono stati sconfitti per 4 a 1. In questa stagione la squadra tricolore è composta da 20 pugili internazionali, tra i quali 5 italiani (Vincenzo Picardi, Vittorio Jahyn Parrinello, Domenico Valentino, Raffaele Munno, Clemente Russo).

Nella stagione 2012-2013 i ragazzi dell’Italia Thunder hanno guadagnato il bronzo fermandosi alle semifinali nelle quali hanno perso per soli due punti contro la squadra Ukraine Otamans. Nell’anno successivo, quello della terza edizione del campionato WSB, i ragazzi della squadra del tuono si qualificano per i play-off ma perdono per 4 a 6 ai quarti di finale contro delle vecchie conoscenze, i Baku Fires.

Gli Italia Thunder sono il primo team delle World Series of Boxing a raggiungere l’impressionante numero di 100 vittorie.

La stagione attualmente in corso vede i ragazzi raggiungere un primato importantissimo e ancora ineguagliato: nella tappa di Caserta la squadra raggiunge un numero di vittorie in casa pari a 100.

I componenti principali dello staff tecnico e direzionale sono Paolo Casserà (Presidente), Raffaele Bergamasco (head coach), Maurizio Stecca (coach assistant) ed i due fisioterapisti Fabio Morbidini e Marcello Giulietti.

I principali pugili che fanno parte del gruppo sono Valentino Manfredonia, Salvatore Cavallaro, Vincenzo Mangiacapre e Giuseppe Claudio Squeo. È disponibile una lista completa degli atleti della squadra sul sito ufficiale del torneo World Series of Boxing.

Rafako Hussars Poland

Team Rafako Hussars Poland
Il team Rafako Hussars Poland al completo.

La squadra che rappresenta la Polonia ha preso parte solo alle ultime tre edizioni di questa competizione (compresa quella attualmente in corso) con piazzamenti che fino ad oggi sono stati di poco rilievo. Nella stagione 2012-2013 si è piazzata al 5° posto accedendo ai play-off e perdendo per 8 a 2 contro il team D&G Italia Thunder.

Nell’edizione successiva del torneo i polacchi del team Hussars Poland si sono qualificati all’undicesimo posto con 4 punti e una vittoria in totale (7 i match vinti su un totale di 50 disputati). Nell’attuale annata del torneo WSB i ragazzi, originari della Polonia, sono nel girone B, lo stesso dei Thunder.

Lo staff tecnico è composto da Zbigniew Raubo (head coach), Jaroslaw Kolkowski (managing director) e Jacek Szelagowski (sport manager). Alcuni dei componenti della squadra sono Sylwester Grzegorz Kozlowski, Zaboklicki Daniel Bantam, Pawel Wierzbicki e Rafal Sergiusz Perczynski. Per una lista completa degli atleti di questa squadraè possibile visitare il sito ufficiale della WSB.

Match da non perdere

Nella stessa serata di pugilato si svolgerà il match dell’attuale campione del mondo Youth IBF Francesco Lezzi che è concentrato sul suo obiettivo di crescita in ambito professionistico: il pugile ha infatti dichiarato

Sono contento di aver conquistato il titolo IBF, ma voglio continuare sulla strada percorsa finora: mi sto concentrando sull’allenamento in vista della mia prossima sfida, l’11 aprile ad Andria.

Il pugile barese, dopo l’incontro con Maokola, salirà sul ring del Palasport di Andria per sfidare un altro pugile originario della Tanzania, questa volta si tratta di Jacob Maganga che ha collezionato 5 vittorie di cui 3 per KO su un totale di 10 match disputati.

Dove acquistare i biglietti

I biglietti per la sfida tra Italia e Polonia possono essere acquistati presso i seguenti punti vendita:

  • CSE Team Sgaramella – Piazzale della Repubblica – Andria
  • Accademia Pugilistica Andriese – Via Dante Alighieri, 61 – Andria
  • Caffetteria dell’Angolo – Viale Alto Adige, 60 – Andria
  • Bar caffetteria ZeroUno – Via Porta Castello, 1 – Andria
  • Pasticceria Isa – Via Putignani, 274 – Bari(telefono: 080 5237 340)

È inoltre possibile richiedere ulteriori informazioni al numero 340 9521 613 e all’indirizzo di posta elettronica info@csesgaramella.it.

Volete restare aggiornati su tutto quanto riguarda le World Series of Boxing e gli altri eventi organizzati dal nostro team? Seguiteci su Facebook, su Google+ e iscrivetevi al nostro canale YouTube per non perdere neanche una notizia sugli eventi che ci vedono protagonisti.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Google+0Email to someone
Leggi altri articoli delle categorie Eventi sportivi News Sportive
Licenza Creative Commons Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito web hanno licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 4.0 Internazionale. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere richiesti a questo indirizzo e-mail.